Home Archivio delle voci  
  GIARDINI DELLA MEMORIA   MEMORIA OVER 90   CATTURARE LE STORIE   CAPITANI DI IMPRESA   LUCE E BUIO   Studenti Unibo '38-'45   Pescopennataro   SENSO LUOGHI          
Ecofox

Università di Rimini
ENGLISH
CONTATTI
PUBBLICAZIONI
CREDITS
ATTIVITA'
CERCA DATABASE
   



07 / PESCOPENNATARO NEL NOVECENTO
“Questo è il paese di vecchi, donne e bambini”
di Alessandra Calise

Pescopennataro argomenti interviste



Riassunto della testimonianza di Emilia Tempesta

Nata a Pescopennataro, dove tuttora vive, nel 1930, a cinque anni, rimane orfana di padre, con un fratello e tre sorelle. Fin da piccola quindi, affronta la fatica del duro lavoro in campagna, unica risorsa economica per la sopravvivenza della famiglia. Ricorda i difficili anni della guerra, con il passaggio degli “stranieri”, inglesi, polacchi, tedeschi e la distruzione del paese, con la fuga a valle; poi, il matrimonio con un compaesano e l’ingresso in un’altra famiglia numerosa, il primo parto vissuto quasi in solitudine e, di nuovo, la fatica della vita nei campi a “grattare la terra”. Vivide, fra i suoi ricordi, una canzone, cantata dalle donne pescolane durante la guerra, la speranza di trovare lo sposo fra gli stranieri che arrivavano in paese e la delusione nel ritrovarsi spose abbandonate e con un figlio a carico.

Dati intervista
   
< Torna a elenco
Cognome Nome
Emilia Tempesta
Mestiere svolto
Agricoltore
Anno di nascita
1930
Data intervista
22/08/2011
Luogo di nascita
Pescopennataro (IS)
Durata intervista
25 min
Trascrizione
SI
 
 
Collocazione
Pescopennataro - dvd3

Guarda il video

Installa Adobe Flash Player 9


Palazzo Cassi, Piazza della Vittoria n. 9 / 61039 San Costanzo (PU) / laboratoriodimemorie@gmail.com