Home Archivio delle voci  
  GIARDINI DELLA MEMORIA   MEMORIA OVER 90   CATTURARE LE STORIE   CAPITANI DI IMPRESA   LUCE E BUIO   Studenti Unibo '38-'45   Pescopennataro   SENSO LUOGHI          
Ecofox

Università di Rimini
ENGLISH
CONTATTI
PUBBLICAZIONI
CREDITS
ATTIVITA'
CERCA DATABASE
   



07 / PESCOPENNATARO NEL NOVECENTO
“Questo è il paese di vecchi, donne e bambini”
di Alessandra Calise

Pescopennataro argomenti interviste



Riassunto della testimonianza di Vincenzina Lastoria

Nata a Civitanova del Sannio nel 1940, si è sposata con un pescolano e trasferita nel paese del marito nel ‘60; ha avuto quattro figli e diversi aborti. La sua è una testimonianza della condizione femminile in un paese del Sud, in quegli anni quando le donne non osavano chiedere al medico di famiglia informazioni sulla pillola anticoncezionale e vivevano come schiave, soggette alla volontà, prima della famiglia d’origine, poi di quella del marito. Il matrimonio, allora, comportava una serie di riti e di modalità di comportamento ormai scomparsi, come il “doddario”, l’esposizione pubblica del corredo, l’esclusione dalla cerimonia della madre della sposa. Se gli uomini erano costretti ad emigrare, alle donne toccava la fatica nei campi, la lavorazione dei prodotti della pastorizia e la vergogna di entrare nelle cantine, riservate ai maschi, a recuperare i mariti. Eppure, nel racconto di Vincenzina c’è, nonostante tutto, un tono nostalgico per quelle feste degli sposi, condite di dolci fatti in casa, di musica, balli ed allegria.

Dati intervista
   
< Torna a elenco
Cognome Nome
Vincenzina Lastoria
Mestiere svolto
Casalinga
Anno di nascita
1940
Data intervista
27/07/2011
Luogo di nascita
Civitanova del Sannio (IS)
Durata intervista
35 min
Trascrizione
SI
 
 
Collocazione
Pescopennataro - dvd1

Guarda il video

Installa Adobe Flash Player 9


Palazzo Cassi, Piazza della Vittoria n. 9 / 61039 San Costanzo (PU) / laboratoriodimemorie@gmail.com